nutriscuola

consulenze online

​conferenze 

lavora con noi

servizi a pagamento

formazione a distanza

 

FORMAZIONE ALL'APPRENDIMENTO PER LO SVILUPPO PERSONALE E PROFESSIONALE

cookie policy

LPS aziende

glossario

ReteItalia

inviti

piattaforma e-learning

 

LPS TRAINING

metodo di formazione lps training
161-1612489_corporate-woman-png-business-woman-png-transparent-png-removebg-preview

Distributore Ufficiale LPS Training 

Novi Orbis Srls - Sede legale: Milano 

Piazza IV Novembre 4, cap 20124 - MM Stazione FS

P.IVA 11463490968 - CCIAA MI 90266  -  REA 2604702   

Direzione: info@lpstraining.it

 

pagamento-sicuro
lps trainin anniversario 2002-2022
859fb2fa-08b5-4083-a8ef-2fd05acf97c8
reteitalia

BENVENUTI SUL SITO UFFICIALE 

e-learning lps training human research
download.jpeg

facebook
instagram
whatsapp
messenger
kisspng-book-reading-opened-books-5aa11deb964f00.9201300115205083956157-removebg-preview

Entra nella formazione pratica per tutti!

Partner ufficiale

 

​Il metodo LPS TRAINING© è depositato e tutelato con copyright, in 164 PAESI del mondo
metodo di formazione lps training
cooltext418253511107898
cooltext418253511107898

costo 550 Euro

PUBBLICHE RELAZIONI SOCIALI

corso weekend lps training

GESTIONE DELLE PUBBLICHE RELAZIONI PERSONALI E PROFESSIONALI

LE RELAZIONI SOCIALI

LE PUBBLICHE RELAZIONI

 

quando parliamo di P.R., ci riferiamo al "parco dei divertimenti" dell'individuo. Il suo giocattolo misterioso, composto un pò di tutto, adattabile a tutto e a chiunque, pieno di mistero, emozioni, paure, incomprensioni e gioia.

E' un giocattolo meraviglioso, solo se sappiamo giocarci, altrimenti il nostro MONDO RELAZIONALE può diventare uno spauracchio dal quale rifuggire.

 

Le relazioni determinano il nostro benessere relazionale, cioè il benessere sottoposto e interscambiato con altri soggetti.

Se fossimo degli eremiti, potremmo avere un elevato standard di benessere, ma non parleremmo di relazioni sociali.

"Da qui si evince che questo corso ha lo scopo di analizzare e implementare la nostra "banca relazionale" composta da persone che direttamente e indirettamente sono parte della nostra rete sociale.

 

 

IO + TU  = RELAZIONE COMPOSTA

 

IO + TU + ALTRI = RELAZIONE ARTICOLATA

 

 


 

Molte persone affermano di conoscere un sacco di gente… cosa significa?

 

1. Conosciamo gente in che modo?

2. Qual'è il criterio di conoscenza?

3. Qual'è il criterio di conoscenza e frequentazione che utilizziamo?

Come possiamo vedere, si apre uno scenario molto vasto che catalogandolo, ci deve consentire di avere un quadro reale e generale piuttosto completo.

 

 

 

IL PATRIMONIO ASSOLUTO

 

Forse non ci rendiamo realmente conto di quanto le relazioni siano determinanti nella nostra esistenza. 

Modellano il nostro vivere e sono al vertice deella vita e degli scopi sociali.

 

Abbiamo mai pensato di "dare un valore economico" al nostro patrimonio di conoscenze e di relazioni?

Possiamo immaginare di fare assumere loro un valore monetario? E se fosse cosi, quanto varrebbe in termini economici il nostro patrimonio sociale?

Siamo abituati ad identifcare la nostra vita tra costo e valore, cioè tra momenti, cose e persone che costano economicamente e che hanno un valore, spesso diverso dal loro costo, che determina il nostro "valore assoluto" come individui.

 

Esistono tecniche molto mirate per fare in modo di analizzare e potenziare la nostra "Banca relazionale" o "Patrimonio"  che ci portiamo dietro nel tempo e questo patrimonio di nominativi non è stabile, ma volatile.

In effetti nella nostra banca entrano ed escono contatti, alcuni rimangono pe pochi mesi altri per anni, ma con ogniuno di questi abbiamo una storia diversa e una costruzione diversa di relazioni nel tempo. 

 

 

 

 

DWS - DIGGING WHITOUT STOP

Il digging whitout stop, conosciuto anche come DWS, significa .letteralmente "scavare senza sosta" ed è una delle tecniche per lo sviluppo relazionale costruita d LPS TRAINING per l'analisi dei dati e delle relazioni sociali.

 

Questa tecnica premnde in considerazione il singolo nominativo che è presente nella nostra simcard e crea le RELAZIONI DI PROFONDITA'

 

​RELAZIONI DI PROFONDITA'

 

Per capire di cosa stiamo parlando possiamo fare l'esempio di uno stagno; cosa accade se buttiamo un sasso nell'acqua? La prima cosa che ci viene in mente è che inizieremo a vedere dei cerchi concentrici che si propagano dal centro del contatto, cioè da dove il sasso a toccato l'acqua, verso l'esterno. 

 

Ovviamente i cerchio concentrici che saranno generati ssaranno più o meno gradi a seconda dello stagno e del peso del sasso, ma anche per la velocità di impatto sull'acqua, della forma del sasso etc... insomma, incidono diversi fattori, ma soffermiamoci in questo momento sul concetto dei cerchi concentrici.

 

Adesso immaginiamo che noi siamo il sasso e ci troviamo all'inyerno dello stagno e che la nostra presenza produce queste onde che si propagano, come dicevamo prima, in modo concenmtrico verso l'esterno.

 

Adesso immaginiamo che all'interno di ogni cerchio prodotto vi sia un contatto, una persona che fa parte della nostra banca di relazioni e coi via per gli altri cerchi 



 

k1

nell'immagine di DWS sono indicati solo 6 stadi di profondità (previsti per questo corso).

Il DWS può arrivare a 20 stadi. 

STADI DI PROFONDITA'

Come possiamo vedere nell'immagine, ogni cerchio concentrico corrisponde ad un valore, in qiuesto caso indicato con la lettera R. La lettera R indica la parola referenza.

Le referenze partono dalla n°1 per svilupparsi alle successive che risultano essere, man mano più distanti dalla R1 stessa.

 

Gli stadi di profondità dunque, sono la prima base del DWS e ci restituiscono il valore di quanto una relazione sia "vicina o lontana" da noi. 

metodo lps training

 1°LIVELLO di  DWS

relazionele di base

audio

Esistono livelli di autoreferenza, DWS - Digging Without Stop (ovvero scava senza fermarti).

 

È un sistema definito BASALE che comprende sino a 20 STADI DI DWS, e in questo corso prenderemo in considerazione solo il 1° e il 2° LIVELLO DWS.

 

Ogni persona ha un grande patrimonio che non sa di avere, un capitale non valorizzato ma in grado di produrre ottimi risultati se fatto fruttare con metodo.

 

Secondo i nostri studi una persona di 20 anni, ha avuto a partire dai 12 anni, contatti verbali con circa 13.000 individui.

 

Tra i 25 anni e 35 anni questo dato arriva a circa 18.500.

Questi contatti non approfonditi, ci sono stati  solamente  per il 10%  delle persone con le quali si è avuto un contatto più approfondito di una semplice presentazione.

 

Di questi 18.500 circa, il 20% cioè con 3.700 individui, abbiamo approfondito con una frequenza occasionale, almeno 3 volte all’anno i nostri rapporti, ma è solo con il 30% che siamo, senza saperlo, in grado di costruire e gestire una rete di rapporti tali da consentirci una referenzialità classificabile in R1.

Questo in effetti è il 1° livello di DWS, ma già in questa fase possiamo ben capire  i principi di relazione tra le cose.  Prendiamo  ad esempio una persona che conosciamo che è parte delle nostre conoscenze e proviamo ad inserirla nella tabella 

 

STATO DI RELAZIONE

indica il livello di relazione tra noi e il soggetto ch vogliamo identificare: in questo caso il livello di appartenenza familiare-sociale. 

 

 

TEMPO DI RELAZIONE

indica il rapporto con il quale mediamente ci relazioniamo con il soggetto: il valore espresso ci indica quindi la frequenza.

 

 

DISTANZA DI RELAZIONE

quanto il soggetto è distante dalla nostra abitazione. Questo dato ci riporta un valore chiamato anche "distanza lineare", cioè misurabile in chilometri. 

 

 

RELAZIONE SOCIALE

il soggetto per sua natura e stato sociale, è parte di uno schema produttivo. In questo caso la sua posizione sociale è strettamente legata alla professione che determina in quel preciso momento la sua collocazione. 

metodo lps training

 2°LIVELLO di  DWS

dws

audio

Mentre nel 1° LIVELLO di DWS viene creata la base sulla quale verrà poggiata la piattaforma di analisi, in questa seconds eviluzione chiamata appunto 2° LIVELLO di DWS, si comincia a valutare altri aspetti e approfondire quelli che già erano parte del 1° LIVELLO di DWS.

 

 

Questi contatti non approfonditi, ci sono stati e solamente  con il 10% abbiamo avuto un contatto che è andato oltre una semplice presentazione.

Di questi 18.500 circa, il 20% cioè con 3.700 individui, abbiamo approfondito con una frequenza occasionale, almeno 3 volte all’anno i nostri rapporti, ma è solo con il 30% che siamo, senza saperlo, in grado di costruire e gestire una rete di rapporti tali da consentirci una referenzialità classificabile in A1.

AFFILIAZIONE

Affiliazione significa il livello di approfondiomento del soggetto con il quale interagiamo che è parte delle nostre relazioni sociali. Viene stabilito in sostanza quali sono NON GLI ASPETTI che ci legano a lui, piuttosto quelle cose che CONOSCIAMO DI LUI e che sono VERIFICATE attraverso dati incontrovertibili. Quindi pensare di conoscere il soggetto non equivale al fatto di essere certi di conoscerlo.

 

SESSO

si identifica l'identità sessuale, e non solo il sesso.

 

ETA'

età anagrafica

 

DISTANZA

la distanza si riferisce alla 

 

FREQUENZA

in questo caso si analizza il livello di 

 

INTERAZIONE

capire come siamo interattivi con il soggetto in esame. quali sono le sue abitudini di contatto? preferisce whatsapp o una email?

 

STRUMENTI

 

PROIEZIONE

quanto il soggetto è in grado di diffondere le nostre informazioni legate al nostro pensiero?

 

EFFETTO

in ogni foma di comunicazione con il soggetto che è parte a vari ,livelli del nostro parco relazionale, esiste un effetto che determina il tipo di relazione che abbiamo con lui. In questo modo possiamo stabilire il livello di reazione ad ogni forma di comunicazione: molto rapido via social? Ottimo via email? basso al telefono in quanto abbiamo chiamato e richiama normalmnte il giorno dopo?

 

MANTENIMENTO

Il soggetto essendo una costruzione di informazioni in evoluzione, è abituato a "spostarsi" all'interno del nostro parco relazionale, assumendo caratteristiche e valenze diverse in base al tempo, al senso dell'urgenza, alle determinazioni tra bisogno e desiderio, am anche attraverso altri criteri. E' importante quindi dare un valore e un peso specifico relazionale e collocarlo in modo preciso nella scala dell'importanza e azione che può sviluppare a nostro favore. 

 

CRESCITA

si riferisce a quanto il soggetto possa "stringersi o allargarsi" con noi nel tempo. La crescita e l'intesnità sono misurabili e determinano quelle azionio necessarie per alimentare maggiori o minori collegamenti con il soggetto stesso, sia professionle che sociale. 

 COMPENSAZIONE DWS

 

 

Si tratta di una analisi che punta a far emergere il livello di ECONOMIA CRITICA che siamo in grado di sviluppare. Cosa significa economia critica?

L'economia critica racchiude tutti i soggetti che in qualche modo hanno a che fare con il nostro danaro e che noi alimentiamo per desiderio o per necessità.

Quando, per esempio facciamo la spesa alimentare, sviluppiamo l'economia critica verso chi ci vende gli alimentari ( supermercato o piccola bottega sotto casa), significa quindi che parte del nostro guadagno mensile derivato dal nostro lavoro sarà destinato al SOGGETTO1, cioè il supermercato. Se la spesa viene fatta anche in un altro supermercato, oltre a quello dove la facciamo abitualmente, parleremo di SOGGETTO 2 e cosi via.

Ogni SOGGETTO quindi rientra nell'ECONOMIA CRITICA nostra.

L'analisi di COMPENSAZIONE DWS quindi, ci consentirà di capire non solo quanti danari mettiamo in circolo in ECONOMIA CRITICA, piuttosto a QUALI SOGGETTI i nostri danari sono destinati.

 

Possiamo infine capire il livello di dipendenza della nostra economia critica e capire quanto di essa è da considerarsi ATTIVA, cioè noi diamo danaro ma quel soggetto è in grado a sua volta di crearci una nuova ECONOMIA CRITICA verso un altro soggetto.

metodo lps training
livelli di compensazion e

 COMPENSAZIONE DWS

audio

Ci siamo  mai fermati a pensare quante persone vivono con i nostri soldi?

Il nostro modo di vivere produce microeconomia e noi l'alimentiamo costantemente.

 

Ci sono diversi modelli tutti sperimentati ed efficaci. Noi dobbiamo creare delle strade che ci portino all’ottenimento del nostro risultato, qualunque esso sia, l’importante è che sia ciò che abbiamo deciso..

 

In tutto il mondo esistono acquirenti e venditori. Ognuno produce in funzione di acquisire e vendere. Tutti siamo clienti di qualcuno, nessuno escluso.

 

Possiamo esserlo in modo consapevole o meno, ma solo per il fatto che viviamo, siamo costretti ad esserlo.

 

Siamo davvero sicuri che sia improbabile?

Vediamo insieme come è possibile.

Proviamo a prendere tutti i nominativi che abbiamo scritto su:

 

  • L’agendina piccola
  • L’agenda che portiamo sempre con noi
  • L’agenda che abbiamo per il lavoro
  • La sim del nostro cellulare
  • I biglietti da visita
  • I nostri diari

 

 

GENERATORI PRIMARI

sono i nominativi che ricevono da noi “assistenza”, l’assistenza significa che rientrano nella categoria di coloro che percepiscono il nostro danaro a fronte di un servizio offerto.

La nostra vita quotidiana ci mette a confronto con le scelte ed in base a queste decidiamo di acquisire beni e servizi nei modi e nei tempi che preferiamo. scegliamo noi dove, come e quando acquistare qualcosa e lo facciamo secondo le nostre logiche.

La fonte di un generatore o di una sorgente è il destinatario del nostro denaro.

 

 
 
 
Noi sappiamo quanta gente riceve il nostro denaro?
 
Sappiamo tra quelli che ricevono il nostro denaro, chi sono quelli che ricevono piu di altri?
 
 

 

 

Facciamo ad esempio un piccolo elenco in ordine alfabetico di quelli che sono i nostri generatori, cioè a chi è destinato il nostro danaro.

 

 

 

AFFILIAZIONE

significa che se noi siamo il centro e tutto deve riportare a noi, vuol dire che a noi arrivano delle strade che partono da diverse località e giungono a noi. Immaginiamo per un attimo di essere dentro un cerchio, che questo cerchio sia la nostra area. Nella nostra area non ci interscambiamo con nessun altro, in quanto quest’area è solo nostra. Adesso immaginate che la nostra area sia racchiusa in un'altra area che comprende anche noi, un area un po’ piu grande. Bene nella seconda area, perché noi siamo nella prima, indicheremo il nostro nucleo familiare.

 

 

SESSO

identifichiamo prima di ogni altra cosa il sesso delle persone.

 

 

ETA'

inserire il dato dell’età è importante. Non sappiamo ancora come elaborarlo ma ci accorgeremo quanto ci sarà utile

Interessi comuni: qui vengono stabiliti da noi i rapporti che ci legano alle persone in funzione di progetti, idee, considerazioni che tra noi e il soggetto hanno una forte similitudine di intenti.

 

 

FREQUENZA DI CONTATTO

avere una conoscenza o un amico non basta. Occorre sapere come si sta sviluppando nel tempo il nostro rapporto e codificare con esattezza il livello di frequentazione che abbiamo con lui. Come vedremo piu avanti non è detto che la frequentazione possa essere fisica, quindi visiva, ma si intende “letteralmente”..quante volte lo sentiamo”.

 

 

 

LIVELLI DI AFFILIAZIONE

ci sono diversi livelli di identificazione di un “nominativo” e questi livelli caratterizzano il rapporto di parentela che hanno nei nostri confronti. Più è basso il livello d appartenenza, quindi vicino a 1, più il rapporto con la persona è da considerarsi diretto. Attenzione: non significa un rapporto più importante o più forte con la persona, semplicemente identifica il livello di appartenenza in funzione

 

1° livello: qui abbiamo i nostri familiari

2° livello: qui abbiamo i parenti prossimi

3° livello: sono gli amici

4° livello: sono gli amici degli amici 

 

Sesso: anche qui inseriremo il sesso del nostro nominativo.

 

 

ETA'

quando procediamo dobbiamo anche ricordarci l’importanza del fattore età. Infatti la nostra età comporta un bagaglio di interessi che molto spesso coincidono con i nostri coetanei o con coloro che hanno qualche anno in più o in meno rispetto a noi, e comunque diventano la percentuale di riferimento rilevante nello scambio di informazioni in ambito di desiderio piuttosto che di necessità.

 

 

INTERESSI

sono le azioni e le motivazioni che ci uniscono in quanto sono punti di incontro. La valutazione degli interessi viene fatta sulle possibili sinergie professionali che in ambito della vita privata.

Professionalmente possiamo avere una comunanza con il nominativo n quanto svolgiamo lo stesso lavoro, oppure nell’ambito professionale siamo interessati agli stessi corsi o condividiamo progetti.

Eguale condizione si sviluppa per eventuali interessi e hobbies nel privato.

 

 

FREQUENZA

per frequenza si intende la distanza espressa in termini di periodi tra un contatto e l’altro. In questo caso l’esempio riporta sino a 6 mesi e questo tempo è da considerarsi quale tempo massimo di gestione del programma stesso.

Adesso che abbiamo identificato con chiarezza i livelli di segmentazione del nominativo, si deve creare una tabella corrispondente che raccolga tutti i nostri dati.

 

Dopo che avrete creato la vostra tabella secondo i parametri grafici da voi scelti, vi accorgerete di quanto patrimonio personale avete a disposizione.

Un grande ed immenso patrimonio di idee, cultura ed opportunità pronto per essere gestito. Se riuscirete ad applicare il tutto alla vostra vita quotidiana sarà il successo a cercarvi e non il contrario.     

 

 

 

 

A CHI E' INDIRIZZATO QUESTO CORSO?

​Questo corso è indirizzato a chiunque svolga una normale forma di comunicazione, sia in ambito personale privato, che in ambito strettamente personale.  

 

COSA POSSO FARE O OTTENERE DA QUESTO CORSO?

​Questo corso è in grado di AUMENTARE notevolmente le proprie relazioni speciali lavorando sul livello quialitativo.

PER CONCLUDERE....

corso solo in formula weekend

 

 

Questo corso è prevalentemente:

 

 


 

 

 

Tipologia dei partecipanti:

 

 


 


Durata corso: sabato e domenica

Orario: dalle ore 09.00 alle ore 18.00

Partecipanti previsti: 10 max

Materiale didattico fornito: si

SABATO: dalle ore 09.30 alle ore 12.30

Lunch: dalle ore 12.30 alle ore 13.30

Seconda parte: dalle ore 13.30 alle ore 15.00

Terza parte: dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Cena: alle ore 20.00

DOMENICA: dalle ore 09.30 alle ore 12.30

Lunch: dalle ore 12.30 alle ore 13.30

Seconda parte: dalle ore 13.30 alle ore 15.00

Terza parte: dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Attestato di frequenza: si

Costo di partecipazione: 550 Euro

Luogo di svolgimento: vedi calendario

Formatore delegato: autorizzato LPS

 


 

la giornata di sabato comprende:

2 coffee break 

1 lunch

1 cena

1 peronattamento in camera singola

 

la giornata di domenica prevede:

1^ colazione

2 coffee break 

1 lunch

 

al partecipante verrà fornito in aula tutto il materiale necessario di informazione e approfondimento relativo alla giornata formativa.

 

​La registrazione dei partecipanti avviene 30 minuti prima dell'inizio del corso.

​Per ulteriori informazioni puoi contattare direttamente la nostra segreteria:

info@lpstraining.it

Prima di affrontare questo corso WEEK END, preferisci avere informazioni e fare le domande che desideri? Ti metteremo a disposizione un nostro tutor che ti potrà dare consigli utili sul tuo percorso. ​Puoi scegliere la consulenza di 30 minuti al costo di 39 Euro, anzichè quella di un'ora.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder